There are bad man made VOC's in baby mattresses

Cosa sono i COV e perché dovrebbero interessarsi ai nuovi genitori?

Shopify API
I COV sono composti organici volatili. Questi sono gas emessi da determinati solidi o liquidi. Quando ciò accade, il termine usato spesso è "off gasing", una frase che probabilmente vedrai più spesso in futuro.

La parola "volatile" significa che le sostanze chimiche presenti all'interno dell'articolo possono evaporare nell'aria a temperatura ambiente e la parola "organico" significa che le sostanze chimiche all'interno dell'articolo sono a base di carbonio. I COV includono una varietà di sostanze chimiche, alcune delle quali possono avere effetti negativi sulla salute a breve oa lungo termine. 

I COV sono emessi da un'ampia gamma di prodotti, che si contano nell'ordine delle migliaia. Gli esempi includono: vernici e lacche, svernicianti, prodotti per la pulizia, pesticidi, materiali da costruzione e arredi (compresi materassi per neonati e neonati), apparecchiature per ufficio come fotocopiatrici e stampanti, liquidi correttivi e carta autocopiante, grafica e materiali per l'artigianato inclusi colle e adesivi , pennarelli indelebili e soluzioni fotografiche” (esempi contenuti tratti dal sito epa). 

Poiché sono emessi da questo tipo di prodotti, le concentrazioni di molti COV sono costantemente più elevate all'interno e possono essere fino a dieci volte superiori rispetto all'esterno. 

COV comunemente amati

  • Piante e alberi emettono COV. La maggior parte di noi ama l'odore dell'erba appena tagliata, che in realtà è un meccanismo di difesa dalle ferite da parte sua. 
  • O quell'odore di macchina nuova: la maggior parte di noi ama quell'odore. Ma se approfondisci le cause di quell'odore, allora potresti non esserne così arrabbiato. 
  • Nuovi mobili: quando apriamo un nuovo guardaroba con la sua bellissima finitura in vernice lucida e "bang!", otteniamo quella ventata di "novità" generata dai prodotti chimici utilizzati nella sua costruzione, così come il lavoro di verniciatura di finitura. 

Per alcune persone genera una sensazione di convalida nei confronti di qualcosa per cui hanno appena speso dei soldi. Ad altri, invece, può causare una sensazione di malessere che può includere irritazione al naso e alla gola, vertigini o nausea. 

Per anni, io stesso non mi sono mai chiesto perché a volte mi sentissi male con i nuovi mobili in casa o quando entravo in una stanza appena ridipinta. Avevo solo bisogno di aria fresca. Posso essere abbastanza sensibile ad alcuni odori che non sembrano influenzare gli altri. Quando sono venuto a conoscenza dei COV, ho iniziato a chiedermi se alcuni produttori si preoccupassero davvero di ciò che accade nei loro prodotti. 

Cosa dicono i medici

Siamo informati dai medici di quanto siano sensibili i neonati, i bambini piccoli e i bambini al nostro ambiente quotidiano, più degli adulti. Il loro sistema immunitario, i loro corpi e le loro ossa sono in uno stato di costante sviluppo man mano che invecchiano e diventano più forti. 

Sono quindi molto più sensibili alle emissioni gassose dei mobili e degli arredi delle loro camere da letto. Ciò include il materasso della culla o della culla, dove trascorrerebbero una notevole quantità di tempo. Sfortunatamente, non sempre sappiamo quali sostanze chimiche entrano nei mobili e nei materassi durante la produzione. 

Il motivo per cui abbiamo i COV

Perché, tuttavia, i produttori non sono obbligati a utilizzare solo sostanze chimiche che si sono rivelate meno dannose nella produzione dei loro prodotti? Perché manca una corretta applicazione da parte delle autorità di regolamentazione. 

Perché i produttori non vogliono utilizzare sostanze chimiche meno dannose nella produzione dei loro prodotti? Perché li rende più costosi da produrre e pensano che venderanno meno. 

Quindi per ora dipende davvero da te, il consumatore, e dalle tue preferenze su ciò che acquisti per la tua casa. Sei abbastanza felice di fidarti del produttore? Oppure approfondisci ulteriormente le informazioni su da dove proviene effettivamente il prodotto, chi lo produce e cosa contiene? È un po' più difficile in questi giorni di produzione a contratto trovare tali informazioni poiché è più che probabile che un'azienda le produca e un'altra azienda dall'altra parte del mondo ci metta il proprio nome. 

Dobbiamo anche chiederci se siamo abbastanza preoccupati per i COV da prendere in considerazione di spendere di più per un prodotto perché causerà meno inquinamento atmosferico nella nostra casa e probabilmente è meglio per la salute della nostra famiglia. 

I tempi stanno cambiando

Alcuni produttori non sono in anticipo su ciò che usano. Alcuni lo sono, perché sanno che è ciò che alcuni consumatori vogliono sapere prima di acquistare e, in tal caso, è molto probabile che quel particolare produttore fornirà un prodotto che utilizza sostanze chimiche meno nocive considerate a basse emissioni di COV. 

La mia convinzione, tuttavia, è che non un numero sufficiente di aziende sia trasparente su ciò che va nella produzione dei loro prodotti. In quanto consumatori, non poniamo le domande difficili che li incoraggerebbero a essere più aperti. A volte sembriamo essere più preoccupati di quanto sia economico il prodotto. Questo è comprensibile, soprattutto considerando il trauma economico degli ultimi 8 anni circa. 

Per fortuna, le richieste dei consumatori si stanno evolvendo e con Internet abbiamo più accesso a informazioni vitali sulle aziende e sui loro prodotti e accesso ai loro dipartimenti di assistenza clienti. Questo sta facendo sì che più aziende diventino socialmente responsabili. 

I governi stanno inoltre diventando sempre più preoccupati per ciò che le esportazioni lasciano le loro coste e l'effetto che possono avere sull'immagine del loro paese. C'è ancora molta strada da fare prima che ogni produttore debba dichiarare chiaramente quali componenti, prodotti chimici e processi sono coinvolti nella produzione dei loro prodotti, ma un numero crescente lo sta già facendo. E c'è ancora il continuo sviluppo scientifico di composti più sicuri che ci dà molta speranza per il futuro che un giorno tutto in casa nostra sarà a basse emissioni di COV. 

L'istruzione è la chiave

Ci sono più persone che ora sanno cosa sono i COV e non solo annusarli. La maggior parte degli americani ha sentito parlare e comprende il termine COV. Il governo degli Stati Uniti sta definendo regolamenti per quanto riguarda la produzione e i COV. Le aziende americane ora devono prestare molta più attenzione a ciò che usano nella produzione dei loro prodotti per il bene dei loro clienti. Tuttavia, il termine non è così familiare in Europa, ma sono abbastanza sicuro che questo sta per cambiare. Io, per esempio, sono più che felice di aiutare a spargere la voce in modo che più persone possano stare attenti alla propria salute. 

COV nei materassi per lettini

È preoccupante che vi siano prove di un uso diffuso dei COV nella produzione di materassi per neonati. Un'indagine sulla produzione di materassi per lettini negli Stati Uniti ha concluso che oltre la metà dei materassi per bambini che hanno ispezionato conteneva "sostanze chimiche preoccupanti" o allergeni.

VOC's on baby mattresses

Materassi per bambini con allergeni e sostanze chimiche - COV nei materassi per lettini

Scarica il sondaggio che mostra che solo l'8% dei materassi per lettini negli Stati Uniti è privo di sostanze chimiche nocive o allergeni.

Torna al blog