Asthma & Allergy Foundation Of America Community Blog about the misuse of the word Hypoallergenic

Perché la parola "ipoallergenico" dovrebbe far scattare un campanello d'allarme quando si ricercano materassi per bambini

Quando penso al termine "ipoallergenico", penso a Ben Goldacre. Quando se ne andrà, guideremo la campagna di beatificazione. Perché è stato Goldacre a scrivere un libro meraviglioso intitolato "Bad Science", lamentando la principale cronaca di problemi di salute. In particolare, il modo in cui tutti i tipi di persone vengono lasciati franca con affermazioni stravaganti e non vengono tenuti a rispondere. La mia battuta preferita riguarda un capitolo su un famoso guru della dieta scozzese della TV e sedicente "dottore" che presenta come "Gillian McKeith, o per darle il suo titolo medico completo, Gillian McKeith".

Ipoallergenico o qualunque cosa tu stia mangiando

È con questo spirito che voglio parlare del termine “ipoallergenico”. Se sei una neomamma, ti sarai quasi sicuramente imbattuto nella parola "ipoallergenico", in particolare per quanto riguarda i materassi e la biancheria da letto per bambini. Ora, probabilmente non ci hai pensato troppo. Suona in modo impressionante e come se dovesse essere buono - anti-allergia e tutto il resto. Suona medico e rassicurante. In effetti, l'American Food and Drug Administration (FDA) ci dice sul loro sito Web che "il termine significa qualunque cosa una particolare azienda voglia che significhi".

Ipoallergenico è un termine di marketing, non medico

Diversi siti di informazione rispettati affermano che è un termine inventato da una società pubblicitaria nel 1953 e che da allora le aziende hanno utilizzato il termine in modo piuttosto approssimativo e in un modo adatto alle loro esigenze per convincere i consumatori che il loro prodotto è più sicuro di altri ed è un termine usato soprattutto dai produttori di cosmetici e tessili. Quindi sembrerebbe che sia stata concepita puramente come un'iniziativa di marketing per promuovere i prodotti ai consumatori. Tuttavia, è un termine che molti dermatologi dicono abbia poco significato.

Le aziende che producono prodotti come lozioni, abbigliamento e persino materassi per bambini utilizzano l'affermazione che le loro offerte sono "ipoallergeniche" da molti anni ormai. Possono usare anche altre frasi come "sicuro per la pelle sensibile" o "testato per le allergie", il che implica che i loro prodotti hanno meno probabilità di causare reazioni allergiche rispetto ai loro concorrenti.

Potrebbero anche affermare che i test sono stati eseguiti dai laboratori per loro conto quando fanno queste affermazioni, ma le persone che acquistano il prodotto non possono essere totalmente sicure che sarà meno probabile che causi una reazione allergica. Dov'è il test scientifico indipendente? Alcuni potrebbero semplicemente pagare soldi a un ente di beneficenza per la loro approvazione, ma ancora una volta non sono coinvolti test indipendenti.

La Asthma & Allergy Foundation of America ha un buon articolo sul blog della comunità in relazione a questo argomento intitolato "Ipoallergenico: scienza o pubblicità di marketing" . Inizia dicendo "È comune vedere il termine "ipoallergenico" su molti prodotti e servizi. È una parola con cui molti consumatori si sono sentiti a proprio agio. Fa credere ad alcuni che qualsiasi cosa con questa etichetta sia migliore per loro e abbia meno probabilità di scatenare asma e allergie sintomi." In Zee puri  opinione vale la pena leggere quindi fare clic sul collegamento ad esso.

Di chi puoi fidarti?

Per aiutare i consumatori che hanno problemi con le allergie, la Asthma and Allergy Foundation of America (la principale organizzazione di pazienti per le persone con asma e allergie e il più antico gruppo di pazienti con asma e allergie al mondo), insieme ad Allergy Standards Ltd (un leader globale organizzazione di ricerca indipendente), hanno preparato test e standard per a vasta gamma di prodotti dichiarare la propria idoneità a persone la cui vita è colpita da allergie e asma.

Hanno creato un marchio di certificazione per aiutare i consumatori a identificare i prodotti di cui possono fidarsi sapendo che sono stati soggetti a rigorosi test scientifici indipendenti per determinarne l'idoneità.

Quindi, invece di cercare la parola ipoallergenico sui prodotti, si spera che sempre più prodotti porteranno questo marchio di certificazione e renderanno più facile per le persone prendere una decisione migliore e più informata.

Se tu o il tuo partner soffrite di asma o allergie, allora c'è una maggiore probabilità che anche il vostro nuovo bambino sviluppi asma o allergie. Quindi ha perfettamente senso per te optare per un materasso per bambini, ad esempio, che è stato scientificamente testato e dimostrato di essere più vantaggioso per la riduzione degli allergeni.

Tuttavia, se tu o il tuo partner non avete mai sofferto di asma o allergie, ha comunque senso optare per il prodotto che è stato testato per le sostanze chimiche e ha dimostrato di ridurre l'esposizione agli allergeni poiché l'asma e le allergie sono condizioni permanenti in aumento In tutto il mondo.

Torna al blog