Gli acari della polvere sono piuttosto grossolani

Un incredibile 96% delle case americane ha acari della polvere che si sgranocchiano nelle nostre case nutrendosi delle cellule morte della nostra pelle e rilasciando le loro palline fecali (gente della cacca!) Mentre vanno. In realtà sono queste palline fecali che diventano il fattore scatenante dell'allergene. Sebbene non sia possibile vederli, sono la causa di reazioni allergiche e asma. 

Questo è piuttosto grave - ma non saperlo potrebbe dare al tuo bambino asma o febbre da fieno, condizioni per tutta la vita che sono fortemente distruttive e, nel caso dell'asma, potenzialmente fatali. Acari della polvere. Probabilmente non è qualcosa a cui hai passato molto tempo a pensare. Voglio dire, perché dovresti? Dopotutto, sono cose piuttosto disgustose. Non puoi vederli, ma se potessi, sembrano belli, beh, disgustosi. E ciò che si alzano non migliora le cose. Vedi, adorano i luoghi caldi e umidi. E poiché i bambini sudano, sbavano, fanno la cacca e fanno questo, il materasso è un posto molto popolare per loro.

In realtà non fanno molto. Non mordono o pungono. Ma si nutrono di cellule morte della pelle (yuk!) E fanno la cacca (più yuk!). E, dopo circa 80 giorni, muoiono. Un grammo di polvere può contenere 1.000 acari della polvere e 250.000 granuli fecali allergenici. (Mi dispiace, non esiste un modo semplice per dire queste cose! E sì, le palline fecali significano ciò che pensi che faccia). E qui sta il problema. Perché sono le palline fecali dell'acaro della polvere che provocano un allergene che può avere un impatto molto significativo sul tuo bambino. Perché questi allergeni possono essere inspirati e sensibilizzare il bambino all'asma e alla rinite allergica (febbre da fieno).


In che modo gli acari della polvere possono dare asma o allergie ai bambini?
La ricerca mostra che i primi anni, fino ai 4 anni, sono particolarmente importanti in questo settore a causa di quella che viene chiamata "sensibilizzazione". Non basta "avere l'asma" o "avere la febbre da fieno" e poi basta, ce l'hai. In realtà è un processo in due fasi. Innanzitutto, vieni "sensibilizzato" all'asma o alla febbre da fieno (rinite allergica). Ciò accade quando si inala una sostanza che, se inspirata, può scatenare una reazione allergica nel sistema respiratorio. Questo processo di sensibilizzazione di solito non ha luogo immediatamente, può esserci un "periodo di latenza" di settimane o più dopo l'inalazione della sostanza sensibilizzante. Tuttavia, una volta avvenuta la reazione di sensibilizzazione, un'ulteriore esposizione alla sostanza, anche alle quantità più piccole, produrrà sintomi. È a questo punto che si ottiene l'asma o la febbre da fieno.

Uno dei principali sensibilizzanti per l'asma e la febbre da fieno è il nostro amico, l'acaro della polvere domestica. Uno studio condotto su pazienti affetti da asma e allergie in 15 paesi europei ha indicato che il livello medio di sensibilizzazione all'acaro della polvere era del 22%, suggerendo che l'acaro della polvere era responsabile di quasi un quarto dei casi di asma e febbre da fieno.

Mentre altri produttori usano prodotti chimici anti acaro della polvere per trattare i tessuti dei loro materassi, vediamo questo come un metodo piuttosto rischioso per affrontare un problema e solo allora può causarne un altro. I bambini sono molto più sensibili alle sostanze chimiche (anche a piccole dosi) e che queste sostanze chimiche antiacaro possono causare possibili danni alla loro salute. Il modo più sicuro Pure Zees è utilizzare una copertura permanente impermeabile e traspirante simultanea, testata e provata, che impedisce agli acari della polvere di entrare nel materasso. Ricorda che i fattori scatenanti dell'allergene provengono dalla cacca dell'acaro della polvere piuttosto che dall'acaro della polvere stesso e che i prodotti chimici utilizzati da altri non hanno alcun effetto sulla cacca che rimane dentro e sul materasso dopo che l'acaro della polvere è sparito e che gli acari della polvere cacca prima che muoiano per la sostanza chimica. 

Italiano it